camere ville casali in Toscana per agriturismo o B&B a Saturnia in Maremma presso le Terme di Saturnia Spa & Golf Resort, 20 minuti d'auto le tombe di Sovana, le antiche cittÓ di Pitigliano e Sorano

S a n    L e o n a r d o

agriturismo a Saturnia in Toscana

     home                         booking                          pagamento online                         condizioni                          contatti  english   franšais   duetsch

Home :: L'olio extravergine d'oliva :: Le ricette :: Piatti di Mare

Alcune ricette per gustare l'Olio Extravergine d'Oliva IGP Toscano

dell'Agriturismo San Leonardo a Saturnia

Piatti di Mare - 3

Maccheroncini in salsa d'acciughe, pomodorini, fiori di zucca e mozzarella

2-3 acciughe fresche, 20 pomodorini Pachino, 6 fiori di zucca, erba cipoIlina 1 mozzarella, olio, sale.
In una casseruola saltare della cipolla tagliata a fettine sottili nell'olio e rosolare 2 o 3 acciughe, striscioline di fiori di zucca, 20 pomodori ed aromatizzare con erba cipolIina. Coprire la casseruola per una decina di minuti. Scolare i maccheroncini, mescolare il tutto e saltare sul fuoco. Servire guarniti di mozzarella tagliata a cubetti.

Maccheroni con melanzane e frutti di mare

500 gr di cozze, 300 gr di vongole, 1 melanzana grande, olio q.b., peperoncino q.b., prezzemolo fresco, parmigiano grattugiato.

Mettere i frutti di mare puliti in una casseruola e aggiungere dell'acqua di cottura e far aprire sul fuoco. Appena i frutti si sono aperti recuperare l'acqua di cottura così ottenuta filtrandola con un panno. Pelare la melanzana e tagliarla a listarelle sottili, salarle e dopo 10 minuti strizzarle per levare la loro acqua; passarle nella farina e friggere in abbondante olio bollente, così da ottenere un fritto dorato e croccante. In una padella preparare un fondo sempre con olio, aglio ben schiacciato e tritato, peperoncino q.b. Appena l'olio è caldo, aggiungere l'acqua dei frutti di mare, i frutti di mare e il prezzemolo tritato. Scolare i maccheroni a metà cottura e farli finire di cuocere in padella. Aggiungere le melanzane e il parmigiano.

Strozzapreti alla razza olive di Gaeta e bottarga

500 gr di strozzapreti, 400 gr di razza, 20 olive , 20 pomodorini, 4 spicchi di aglio, 40 gr di bottarga, sale ed olio

Sbollentare la razza in acqua fredda con un mazzetto di odori; ricavarne la carne e mettere da parte il brodo ridotto. In padella fare soffriggere l'aglio con olio e poi toglierlo; aggiungere i pomodori a spicchi e le olive, e farli sudare. Unire la razza in poco del suo sughetto e far andare pochi minuti. Bollire gli strozzapreti al dente, ripassarli in padella con il sugo. Disporre nei piatti cospargendo la pasta con scaglie di bottarga.

Trenette con l'astice e carciofi

320 gr di trenette, 2 astici di circa 600 gr l'uno, 4 carciofi spinosi, 1 spicchio di aglio, la polpa di pomodori, 1 bicchiere piccolo di vermentino, olio, sale e pepe bianco, le foglie di 2 rametti di prezzemolo, il succo di un limone.

Estraete la carne degli astici e tagliatela a cubetti; a parte fate lessare le chele che sguscerete una volta raffreddate. Mondate i carciofi delle foglie esterne più dure, eliminate le sommità spinose e l'evetuale fieno interno. In attesa, rnetteteli in acqua fredda acidulata con il succo del limone, poi asciugateli e tagliateli a fettine sottili. Scaldare l'olio in una padella e metteteci i cubetti di astice e le fettine di carciofi. Rosolate insieme per tre minuti mescolando, poi unite l'aglio tritato finissimo ed il vino bianco dopo un istante. Salate e pepate e fate cuocere per altri tre minuti ed in ultimo aggiungete la dadolata di pomodoro e le chele per il tempo necessario a riscaldarle. Cotte le trenette versatele nella padella ed amalgamatele con la salsa ed il prezzemolo tritato per mezzo minuto a fuoco vivace.

Top


Copyright © 2008 - 28-1-2016 - SAN LEONARDO - Piva 09750240583 - L'uso di questo sito costituisce accettazione delle Condizioni ivi illustrate. - mail@saturnia.toscana.it