camere ville casali in Toscana per agriturismo o B&B a Saturnia in Maremma presso le Terme di Saturnia Spa & Golf Resort, 20 minuti d'auto le tombe di Sovana, le antiche cittÓ di Pitigliano e Sorano

        S a n    L e o n a r d o      NEW SITE

agriturismo a Saturnia in Toscana

     home                         booking                          pagamento online                         condizioni                          contatti  english   franšais   duetsch

Home :: Itinerari da Saturnia :: Saturnia e la Necropoli

a Saturnia

Saturnia, le Terme, la Necropoli del Puntone, il Museo e la Collezione Ciacci

Saturnia, frazione del comune di Manciano, nell'entroterra collinare della Maremma toscana, sorge su di una collina che domina le rinomate sorgenti delle Terme di Saturnia al centro tra il Monte Amiata, le Colline dell'Albegna e del Fiora.

L'insediamento sorse in epoca romana lungo l'antica via consolare Clodia nelle vicinanze della necropoli etrusca di Pian di Palma e delle sorgenti termali che erano già note all'epoca. La città romana subì nel VI secolo una gravissima distruzione alla quale seguì un lungo periodo di decadenza.

Nel periodo medievale Saturnia conobbe una fase di rinascita e nel corso del Duecento passò alla famiglia Aldobrandeschi. Nel Trecento fu controllata dagli Orsini per poi passare nel secolo successivo sotto il controllo della Repubblica di Siena e rimanervi fino a metà del Cinquecento, quando fu inglobata nel Granducato di Toscana.

Il paese di Saturnia, il museo e la necropoli etrusca del Puntone in Piano di Palma meritano una visita.

Suggeriamo di inizire la visita di Saturnia recandosi alla porta Romana dalla quale si diparte verso Sud la via consolare Clodia che ha ancora un tratto di strada coperto di pietre lavorate.

In prossimità della Porta Romana la Chiesa di Santa Maria Maddalena di origine medievale, restaurata nella prima metà del Novecento; all'interno opere d'arte di vari periodi.

Il paese di Saturnia è ancora in buona parte cinto da resti delle mura medievali delle quali i tratti più importanti e meglio conservati sono nei pressi della Porta Romana e della Porta Senese.

Il Museo archeologico, che dista 100 metri dalla chiesa, ospita reperti dalla preistoria all'età romana (Collezione Ciacci di circa 600 pezzi) portati alla luce nelle vicine aree archeologiche, lungo le valli dell'Albegna e del Fiora e nel territorio tra Sovana e Pitigliano; dalle colline intorno a Saturnia provengono numerosi reperti preistorici risalenti al periodo eneolitico e all'età del bronzo.

La necropoli del Puntone si trova in Pian di Palma. Per raggiungerla occorre prendere la strada Provinciale che da Saturnia porta a Semproniano e, dopo circa 2 km dal paese, prendere il bivio a sinistra con indicazione Usi. Seguire la strada per Usi per circa 3 km e prendere il primo bivio a sinistra seguendo l'indicazione Necropoli del Puntone per circa 2 km. In un tratto pianeggiante della strada alla vostra sinistra troverete una recinzione con cancello in legno. Fermatevi nella vicina piazzola all'ombra di una grande quercia ed entrate nella suggestiva area recinta che custodisce innumerevoli tombe a tumolo, alcune delle quali abbastanza integre, ancora coperte dalle lastre di travertino.

Le acque sulfuree delle Terme di Saturnia che sgorgano a 37° C. hanno proprietà terapeutiche. La portata delle sorgenti è di circa 800 l/sec. L'acqua, nella quale sono disciolti 2,79 gr/l di sali, è sulfurea, carbonica, solfata, bicarbonato–alcalina con presenza di idrogeno solforato ed anidride carbonica.

Top


Copyright © 2008 - 28-1-2016 - SAN LEONARDO - Piva 09750240583 - L'uso di questo sito costituisce accettazione delle Condizioni ivi illustrate. - mail@saturnia.toscana.it